Prodotti

Terre-Alte
COD: VB146.
Produttore:

Colli Orientali del Friuli D.o.c. Rosazzo Bianco Terre Alte

€ 44,29 I.V.A. inclusa
Disponibile

Considerato uno tra i migliori vini bianchi dell’ultimo ventennio, Terre Alte è il frutto di un uvaggio di Sauvignon, Tocai (Friulano) e Pinot Bianco. Ricorda i migliori vini di Alsazia e si presenta cristallino, di colore giallo paglierino vivo. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli, raffinati ed eleganti; si aprono sentori di fiori bianchi e gialli, pesca gialla matura, salvia, frutta secca e note di miele. Al gusto è secco, caldo, morbido, rotondo, con una vena vivace di acidità che esalta tutte le componenti perfettamente amalgamate. La persistenza gusto-olfattiva è lunga e molto piacevole. Maturo dopo due-tre anni, il vino può conservare la sua eleganza per un decennio.

6 disponibili

Descrizione prodotto

Uvaggio
Friulano, Pinot Bianco e Sauvignon in parti circa uguali

Il Produttore
E’ la storia di una famiglia che è vissuta nell’impero Austroungarico prima e nel giovane Regno d’Italia poi, ha abitato sulla costa rocciosa della penisola istriana e nella Grado lagunare, per stabilirsi quindi sui dolci contrafforti delle colline del Friuli. “Il Patriarca”, Livio Felluga, oggi ultranovantenne, ha lasciato un’eredità inestimabile ai figli Maurizio, Elda, Andrea e Filippo: tradizione, amore per la terra e sfide quotidiane per mantenere alto il prestigio ed il vanto di un’etichetta importantissima della vitenologia friulana. Livio Felluga potrebbe essere considerato il grande vecchio dei produttori friulani se non fosse per il suo spirito potrebbe essere uno dei più giovani. Il segreto della sua eterna giovinezza sta forse nella sua mente curiosa, nel suo vivace senso dell’umorismo e nel fatto che lavora con i figli nella cantina da lui fondata a Brazzano. Livio crebbe in una famiglia di vignaioli e – come il fratello Marco – acquistò vigneti sulle colline friulane negli anni cinquanta e sessanta. A quel tempo non esistevano le identificazioni D.o.c., quindi Livio per esprimere l’amore verso la sua terra mise sulle sue etichette un’antica mappa per indicare il luogo d’origine dei suoi amati vini. La mappa ancora oggi rimane il simbolo di una delle tenute più ammirate d’Italia, con una produzione di circa 700.000 bottiglie all’anno esclusivamente dai vigneti delle zone di Collio e Colli Orientali del Friuli.

Vinificazione ed affinamento
L’uva viene diraspata delicatamente e viene messa a macerare per un breve periodo; successivamente viene pigiata con metodo soffice ed i mosti vengono fatti fermentare separatamente: Sauvignon e Pinot Bianco fermentano in vasche di acciaio inossidabile a temperatura controllata per circa dieci mesi, mentre il Friulano fermenta e si affina in piccole botti di rovere francese per periodo paritetico di dieci mesi. Dopo la malolattica il vino viene assemblato, imbottigliato e lasciato in cantina per almeno un anno di affinamento prima della distrubuzione.

Servizio
Da servirsi fresco, appena stappato, a circa 14°-15° in calici di media ampiezza, dal lungo stelo e dalla campana con la classica forma a tulipano.

Abbinamento
E’ insuperabile con piatti a base di pesce (antipasti crudi di mare, carpaccio di pesce spada, bavarese di ostriche, “boreto alla Graisana” (zuppa di pesce di Grado), branzino cotto in crosta, pesce al cartoccio o alla griglia,..) ma è perfetto anche abbinato a paste ripiene, risotti, carni bianche arrosto e formaggi.

Disponibile nella versione 

Bottiglia 75cl

Provenienza 
Friuli Venezia Giulia

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Colli Orientali del Friuli D.o.c. Rosazzo Bianco Terre Alte”