Prodotti

Gaja-Dagromis
COD: VR505.
Produttore:

Barolo D.o.c.g. Dagromis

€ 65,45 I.V.A. inclusa
Disponibile

I vini di Gaja non hanno bisogno di molte presentazioni, in quanto tutti rappresentano l’eccellenza della produzione italiana vitivinicola nel mondo. Questo Barolo presenta un colore caldo e concentrato, piacevole alla vista. Nell’accostarlo al naso colpisce la netta nota floreale (gerani e rose appassiti) e di piccoli frutti rossi (ribes e lamponi, ciliegia matura sotto spirito). All’assaggio si offre concentrato, denso e dal tannino fine, suggestivo nella trama dolce del frutto e nella sua morbidezza; davvero interminabile la persistenza.

1 disponibili

Descrizione prodotto

Uvaggio
Nebbiolo in purezza

Il produttore
Gli inizi dell’attività vinicola della famiglia Gaja risalgono al secolo scorso. Giovanni Gaja, nato nel 1859, vendeva il suo vino nella sua Osteria del Vapore in Barbaresco. La storia inizia a cambiare sin dagli anni Settanta quando Angelo Gaja – dopo aver studiato ad Alba ed in Francia – subentra nella cantina di famiglia. Mentre Giovanni era impegnato a fare il sindaco, Angelo comincia a ripiantare le vigne, non solo con gli abituali Nebbiolo, Barbera e Dolcetto ma – in segreto – anche con Cabernet Sauvignon, Chardonnay e Sauvignon Blanc. Già bollato come “eretico”, Angelo fa un altro passo avanti nella sua “follia” installando piccole botti francesi per l’elevazione dei suoi famigerati Barbaresco accanto ai poderosi fusti di rovere di Slavonia dove per secoli avevano maturato i loro vini piemontesi.
L’energia sconfinata di Angelo Gaja, il suo stile carismatico, i suoi vini dalla perfezione tecnica e dall’incredibile costanza qualitativa, i suoi prezzi elevati, l’hanno fatto diventare il più ammirato e discusso tra produttori italiani di vino.

Vinificazione ed affinamento
L’uva è diraspata e pressata in modo soffice ed i mosti fermentano a temperatura controllata in vasche di acciaio inossidabile rimanendo sulle bucce per un tempo sufficiente all’estrazione ottimale di struttura e colore. Dopo la fermentazione malolattica naturale, il vino matura un anno in barrique ed un altro anno in grandi botti tradizionali, per poi essere imbottigliato e rimanere in cantina prima della distribuzione.

Servizio
In fase di degustazione va ricordato che il Barolo deve essere ossigenato all’interno di appositi decanter solo quando si tratta di vino invecchiato. Diversamente il Barolo giovane non richiede scaraffatura.
Il re dei vini italiani viene degustato in appositi calici noti come “Calici Piemonte”, una via di mezzo tra il tulipano ed il ballon grande.

Abbinamento
Tra gli abbinamenti consigliati hanno un posto di rilievo le carni rosse, la selvaggina, piatti piemontesi come il brasato ed i formaggi forti e stagionati. Tra gli abbinamenti più rinomati invece irrinunciabile l’accostamento con piatti a base di tartufo bianco delle Langhe Piemontesi.

Disponibile nelle versioni
Bottiglia 75cl

Provenienza 
Piemonte

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Barolo D.o.c.g. Dagromis”